immagine home.jpg

La Sandrigo - Monte Corno, la regina delle classiche con arrivo in salita riservate agli juniores, scalda i motori in vista della 40^ edizione che si correrà il prossimo 22 luglio e sta già riscuotendo grande successo di iscrizioni con tutti i migliori team del panorama nazionale che già figurano nella lista degli iscritti.

PhotoScanferla M1013La tradizionale sfida riservata agli scalatori messa in cantiere con la consueta passione e professionalità dagli uomini della Sandrigosport metterà in palio quest’anno anche il 7° Trofeo Telea, il 12° Memorial Avv. Roberto Pozzato e il 4° Memorial Luca Pozzato; sarà una edizione di particolare rilievo quella che si aprirà con il ritrovo fissato presso la ditta Telea di Sandrigo (Vi) dei fratelli Arnaldo e Gianantonio Pozzato.

Da lì, alle 9.45 verrà dato il via ufficioso e, dopo un breve trasferimento, lo start ufficiale scatterà alle 10.00 da Piazza Garibaldi, nel cuore di Sandrigo; 96,8 i chilometri in programma che, dopo le 13 tornate pianeggianti disegnate sul circuito cittadino di 4.300 metri, si dipaneranno interamente in salita attraversando, lungo i 25 chilometri all’insù, San Giorgio di Perlena, Salcedo, Velo, Lusiana e Campana prima dell’arrivo che sarà posto ai 1345 metri d’altitudine della Baita Monte Corno.

“Questa sarà l’ultima edizione della Sandrigo - Monte Corno che sarà curata nell’organizzazione dallo staff della Sandrigosport” ha spiegato il presidentissimo Bruno De Marchi. “Per questo motivo e per celebrare nel migliore dei modi il traguardo dei 40 anni della classica che da sempre ci consente di portare sulle nostre strade i migliori talenti del ciclismo nazionale abbiamo chiesto uno sforzo in più a tutti i nostri sostenitori e abbiamo messo sul piatto dei ricchi premi per i migliori di giornata”.

E, infatti, il montepremi comprende ben 500 euro e una medaglia d'oro in palio per il vincitore, 350 euro al secondo classificato, 250 euro per il terzo e così via a scalare per i primi 10 classificati. Oltre a questo verranno assegnati 300 euro e una medaglia d'oro intitolata al Memorial Luca Pozzato per il corridore più combattivo e una medaglia d'oro e 150 euro per la Gran Combinata alla memoria di Maria Rigon che metterà insieme il punteggio ottenuto nei traguardi volanti assegnati in pianura e il migliore piazzamento sulla linea del traguardo.

Un lavoro organizzativo in grado di curare tutti gli aspetti nel dettaglio anche grazie alla segreteria guidata da Gianni Zanin e dal responsabile della manifestazione Gianni Rigon sostenuti con generosità da un pool di sponsor di alto spessore che conta tra gli altri i brand Telea, Bergamin Autotrasporti, Autofficina Cavi Carraro, Effedue, Pecision Tools, Meccanica De Agnoi, Soluzione Ufficio, Trolese Formaggi e Salumi, Selle Fizik, Brema Pasta Fresca, Zeta Farmaceutici, Ska Poultry, OMB stampaggio materie plastiche e Mold Srl.

Anche quest’anno la Sandrigo - Monte Corno che si correrà sotto la direzione di Gianni Marchesin assegnerà punti utili per le classifiche del Velocista e dello Scalatore d’oro; la prova vinta lo scorso anno da Andrea Bagioli vanta nel proprio albo d’oro nomi illustri come quelli di Gianni Bugno, Gianni Faresin, Davide Rebellin, Marzio Bruseghin, Franco Pellizotti, Francesco Gavazzi, Moreno Moser, Fausto Masnada e, più recentemente, Nicola Conci unico a firmare la doppietta nel 2014 e 2015.

Appuntamento, dunque, fissato per il prossimo 22 luglio quando il grande ciclismo tornerà a fare tappa a Sandrigo aspirando a salire verso la vetta del Monte Corno.

tela logo1TELEA - COMPANY PROFILE
Telea Electronic Engineering Srl è un’ Azienda di Sandrigo moderna ed in rapida crescita, la cui attività principale consiste nella ricerca, progettazione, produzione e vendita di Dispositivi Elettromedicali. L’ Azienda è stata fondata nel 1988 e da allora ha consolidato la propria presenza nel mercato internazionale, attraverso una costante e continua crescita. Ad oggi Telea è presente con i propri prodotti in più di 30 Paesi.

Tutti i Dispositivi Medici prodotti da Telea utilizzano la tecnologia sviluppata e brevettata dall’Azienda col nome di Risonanza Quantica Molecolare® (QMR).

La QMR viene impiegata sia in ambito Chirurgico, attraverso le linee di dispositivi Vesalius, Quantum ed Essential, che in Terapia Rigenerativa. Quest’ultima si suddivide in Fisioterapia e Medicina Estetica, i cui Dispositivi Medici dedicati sono rispettivamente il Q-Physio ed il Rexon-age 2 (seconda generazione dell’ormai storico precedente modello).